» Bologna - Lavoro - Scuola

“Ducati for Education”, Ducati presenta le iniziative finalizzate all’istruzione e alla formazione


Un incontro, svoltosi all’interno dello stabilimento produttivo di Borgo Panigale, ha permesso a Ducati di presentare le numerose attività che, da oltre 11 anni, l’azienda dedica alla formazione e all’istruzione dei giovani.

Ducati è un’azienda attenta e proattiva nel campo della responsabilità sociale, capace di coniugare valori del brand ed esigenze del territorio. Da questo DNA, nel 2006, nasce Fondazione Ducati per operare su tre diversi fronti: museo e patrimonio storico, education e sicurezza stradale.
Tutte le attività di education realizzate sino ad oggi sono state pensate e sviluppate in collaborazione con il mondo della Scuola, dell’Università e della Ricerca, mettendo a disposizione il patrimonio di competenze umane, tecniche e professionali di Ducati. Sono iniziative che hanno aperto nuove opportunità, sempre più sinergiche con istituzioni e territorio, forti anche del fascino e dell’appeal che le “Rosse di Borgo Panigale” esercitano sui giovani. Un vero e proprio ponte tra scuola, università, ricerca e impresa, con proposte che vanno dalla scuola media fino al master post-laurea, mirate a valorizzare talenti, orientare, motivare allo studio, favorire la creatività e migliorare le possibilità di occupabilità dei giovani, seguendo sempre il metodo del “fare per capire“.

“La formazione, culturale e tecnica, ha un ruolo fondamentale nella strategia di Corporate Responsibilty dell’azienda e della Fondazione Ducati. – ha dichiarato Claudio Domenicali, Amministratore Delegato Ducati Motor Holding – In questo momento storico, dove la drammatica evoluzione tecnologica sta permettendo di trasmettere sempre crescenti quantità di dati e informazioni, ovunque nel pianeta a tempo zero e costo zero, l’elemento che a mio avviso può più di ogni altro permettere a territori e nazioni di mantenere una indipendenza culturale ed economica è la conoscenza. Per questo Ducati si è attivamente impegnata su molteplici filoni per contribuire alla fertilizzazione del territorio che ci ospita. Siamo orgogliosi delle attività che proponiamo, che creano un percorso con differenti strumenti di formazione, come la Fisica In Moto, il laboratorio di fisica interattivo, nato da un progetto messo a punto con il Liceo Malpighi e realizzato in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione Università e Ricerca, che in 11 anni di attività ha visto la presenza di oltre 71.000 studenti delle superiori. A questo aggiungo il DESI, il percorso destinato a studenti del quarto e quinto anno di istituto professionale, progettato secondo il modello duale che ha già diplomato 75 studenti dell’Istituto Belluzzi-Fioravanti, che ad oggi risultano tutti già occupati. Un’esperienza che nel 2019 avvierà il suo quarto ciclo formativo, grazie al permanere dell’accordo con la Regione Emilia Romagna e l’Ufficio Scolastico Regionale. A questi si sommano le attività con gli atenei del territorio, come il Corso di Laurea in Ingegneria Meccanica Indirizzo Motoveicolo, sviluppato con l’Università di Bologna e la creazione della Motor Valley University of Emilia-Romagna (MUNER), compresa la partecipazione a Motostudent, un vera e propria competizione internazionale tra team universitari provenienti da tutto il mondo, dove l’UNIBO Motostudent Team ha partecipato con un prototipo di moto elettrica realizzato insieme ai nostri ingegneri, conquistando un bellissimo terzo posto assoluto. Un percorso che ha permesso agli studenti di lavorare non solo progettando la moto e realizzando fisicamente molti dei componenti, ma anche ricomprendo vari ruoli di un’organizzazione complessa, sperimentando dinamiche di gruppo spesso assenti all’interno dei nostri atenei. Concludo citando anche la partnership con la Bologna Business School, per il “Global MBA Supercars, Superbike and Motorsport”, un’altra importante attività di cui andiamo particolarmente fieri. Tutto questo ci permette, grazie anche alla costruttiva collaborazione con Enti e Istituzioni, di creare momenti di crescita e di istruzione, capaci di generare opportunità di formazione d’eccellenza, valorizzare, celebrare e diffondere il patrimonio di conoscenze ed esperienze della meccanica e del design”.

“Il complesso di attività e progetti che Ducati per Education ha promosso ormai da parecchi anni e che viene progressivamente implementato con nuove iniziative rappresenta uno dei casi virtuosi, vorrei dire emblematici, di collaborazione fra azienda e scuola. – ha detto Carmela Palumbo, Capo Dipartimento per il sistema educativo di Istruzione e Formazione del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca – Proprio la ricchezza e l’organicità dei progetti a favore della scuola ha portato alla stipula di un accordo quadro fra Ducati e MIUR nel febbraio dello scorso anno. Le iniziative previste sono tutte di grande pregio e permettono alle scuole di integrare l’attività didattica in modo proficuo: le STEM, l’orientamento, la cura delle eccellenze, lo sviluppo di competenze tecniche e trasversali sono tutte finalità presenti nelle iniziative di Ducati per Education”.

“Tutti i progetti nati e realizzati in questi 11 anni – ha detto durante l’incontro Elena Ugolini, Consigliere Education della Fondazione Ducati e Preside del Liceo Malpighi di Bologna – sono l’esempio di che cosa può nascere da un rapporto virtuoso fra scuola, università ed impresa. Ducati non ha messo solo a disposizione delle risorse economiche ma ha investito il suo patrimonio di competenze umane, tecniche e professionali per progettare insieme a docenti e studenti delle attività che hanno aperto un nuovo modo di imparare e pensare al futuro. Insieme abbiamo creato e proposto dei nuovi format e i risultati ottenuti sono da stimolo a proseguire su questa linea”.

“4 Autodromi internazionali, 7 Case costruttrici, 11 emozionanti musei, 19 suggestive collezioni, 188 team sportivi, 6 centri di formazione specializzati in Emilia-Romagna. – questo il commento di Stefano Bonaccini, Presidente della regione Emilia Romagna – Un’eccellenza che attira migliaia di appassionati ogni anno, consolidando il nostro primato di “terra dei motori” a livello mondiale. La Motor Valley – è fatta di passione, tenacia, ingegno, capacità imprenditoriali, qualità del lavoro e soprattutto di tanto “capitale umano”. Ducati da sempre ha colto la strategicità contribuendo alla progettazione e realizzazione, insieme alla Regione e ad altre eccellenze della terra dei motori, di progetti di formazione unici a livello mondiale. DESI è subito diventato il punto di riferimento nazionale del sistema duale. MUNER attrae ogni anno in Emilia-Romagna talenti da tutto il mondo intenzionati a formarsi in università tra le più antiche e prestigiose a livello internazionale e, insieme, in imprese straordinarie per la capacità di coniugare emozione, competizione sportiva, design industriale, perfezione del prodotto artigianale e frontiera dell’innovazione tecnologica. Ringrazio davvero Ducati per questo impegno che non solo ha permesso e permetterà a tanti giovani di coltivare una passione e di farne il proprio lavoro, ma anche di dimostrare come la collaborazione tra istituzioni, scuole, università e imprese generi progetti di formazione di vera eccellenza, cruciali in ogni processo di sviluppo”.

“Quella tra Università di Bologna e Ducati è una sinergia solida, frutto di una collaborazione avviata ormai da diversi anni che ha permesso di ottenere importanti risultati sul fronte della formazione, della ricerca e nel campo del trasferimento tecnologico. – ha commentato Francesco Ubertini, Magnifico Rettore Alma Mater Studiorum Università di Bologna – Insieme abbiamo potuto avviare uno specifico percorso di studi in Ingegneria del Motoveicolo all’interno della laurea magistrale in Ingegneria Meccanica, che offre agli studenti anche la possibilità di realizzare tirocini e attività di ricerca per la tesi direttamente in azienda. C’è poi l’esperienza innovativa e dirompente di MUNER, la Motor Valley University of Emilia-Romagna, pensata per attirare e formare i migliori studenti al mondo nel campo dell’automotive. C’è la partnership con la Bologna Business School per il nuovissimo Global MBA Supercars, Superbike and Motorsport. E c’è il grande lavoro di squadra insieme al team Unibo Motostudent grazie al quale è nata Alpha Leonis, la moto elettrica che già al suo debutto – pochi mesi fa alla MotoStudent International Competition – ha dimostrato tutto il suo valore riuscendo a conquistare il podio. L’Alma Mater è fortemente impegnata nel coltivare rapporti con le più importanti aziende del territorio. Tra queste, la sinergia nata negli anni con Ducati è senza dubbio una delle più significative e fruttuose: un esempio perfetto di quanto mondo delle imprese e mondo della formazione possono fare insieme per offrire agli studenti opportunità di crescita fondamentali per il loro futuro”.

I progetti Ducati per l’education

Fondazione Ducati nasce nel 2006, per operare su tre diversi fronti: museo e patrimonio storico, education e sicurezza stradale. Per quanto riguarda le attività di education, la Fondazione ha l’obiettivo di creare opportunità di formazione d’eccellenza, con l’intento di valorizzare, celebrare e diffondere il patrimonio di manualità, conoscenze ed esperienze della meccanica e del design italiani
Nel gennaio 2018 è stato firmato un protocollo d’intesa con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca che dà una cornice istituzionale a tutte le attività nate in questi anni e che si potranno sviluppare in futuro.

La prima tra le attività “Education” Ducati è stata Fisica in Moto . Nata nel 2008 da un’idea messa a fuoco con il Liceo Malpighi, realizzato in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione Università e Ricerca, è il laboratorio dove ogni anno circa 9.000 studenti delle scuole superiori possono scoprire efficacia e fascino delle leggi fisiche che guidano gli ingegneri nella progettazione e realizzazione di moto e motori. Dal 2017 Fisica in Moto organizza anche corsi di formazione e aggiornamento per docenti di matematica e fisica e dirigenti scolastici per mettere in comune l’innovativo metodo didattico che caratterizza il laboratorio. Dal 2018 Fisica in Moto ha proposto anche agli studenti delle scuole medie un percorso creato su misura per incuriosire ed appassionare anche i più giovani alla cultura tecnico-scientifica ed ha aperto le sue porte alle famiglie ed al pubblico che visita l’azienda. Dal 2011 realizza una Summer School dedicata agli studenti eccellenti di matematica e fisica interessati al mondo della meccanica e dell’ingegneria della moto. Il progetto ha lo scopo di orientare alle Facoltà tecnico-scientifiche ed ha coinvolto nel tempo 205 studenti provenienti da ogni parte d’Italia. L’edizione 2019 della Summer School, di cui è stato appena presentato il bando, entrerà nel Piano Nazionale di Valorizzazione delle Eccellenze del Ministero, a riprova del suo alto valore formativo per i migliori talenti italiani nel campo scientifico e tecnico.

DESI (Dual Education System Italy) è la via Italiana al sistema duale per formare figure professionali altamente specializzate che uniscano al diploma in “Manutenzione dei Mezzi di Trasporto“ una certificazione di competenze professionali attestate dall’azienda, inerenti il profilo di “Tecnico Meccatronico“ e all’Operatore CNC. Combinando istruzione scolastica con formazione pratica in azienda, il programma DESI nasce nel 2014 ed attualmente è al suo terzo ciclo formativo. È stato progettato da docenti del Belluzzi-Fioravanti e delle Aldini-Valeriani insieme ai tecnici di Ducati e Lamborghini e all’Academy di Ingolstadt. Coinvolge ogni anno 50 studenti del IV e V anno dell’istituto professionale Belluzzi-Fioravanti, che alternano periodi di scuola a periodi in azienda in specifici training center. E stato realizzato grazie a un accordo con la Regione Emilia Romagna e l’Ufficio scolastico Regionale, con la collaborazione dei sindacati di settore e, per la prima edizione, con il supporto della Fondazione Volkswagen.
Dal 2016 DESI, a seguito della legge 107-2015 che ha previsto “almeno“ 400 ore di alternanza scuola-lavoro nel triennio degli istituti tecnici e professionali, permette a studenti che frequentano il quarto ed il quinto anno di svolgere complessivamente 1000 ore di alternanza nei training center Ducati, supportati da un’indennità di tirocinio erogata dalla Regione Emilia Romagna.
Tra breve saranno avviate le attività di orientamento e i colloqui per gli allievi che stanno frequentando il terzo anno dell’indirizzo professionale meccanico e desiderano iscriversi a DESI per il quarto ciclo formativo nell’anno scolastico 2019-2020.

I progetti speciali di Alternanza – Scuola-Lavoro. Fondazione Ducati è tra gli Enti promotori del Laboratorio Territoriale per l’Occupabilità “OPUS FACERE“ che mette a disposizione di una rete di scuole dell’area bolognese spazi laboratoriali per sviluppare pratiche didattiche innovative e progetti di Alternanza Scuola-Lavoro mirati. La rete ha come scuola capofila l’Istituto Belluzzi-Fioravanti e coinvolge più di 10.000 studenti provenienti da 10 scuole del territorio. Ducati ha anche siglato due protocolli d’intesa specifici con l’Istituto Archimede di San Giovanni in Persiceto per il progetto “Simulimpresa” realizzato con l’indirizzo commerciale, e con il Liceo Malpighi di Bologna per un percorso creato con il centro stile Ducati ormai alla terza edizione e per i progetti di alternanza svolti all’interno dei training center di DESI.

Numerose sono le collaborazioni e l’impegno a livello accademico. Dal 2014 Ducati co-organizza con la Scuola di Ingegneria e Architettura dell’ Alma Mater Studiorum Università di Bologna, Dipartimento di Ingegneria Industriale, il Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria del Motoveicolo, che prevede lezioni di tecnici ed esperti Ducati e percorsi di inserimento in azienda tramite stage finalizzati alla stesura della tesi di laurea.
Ducati fa parte anche dell’associazione Motor Valley University of Emilia-Romagna (MUNER) insieme agli atenei di Bologna, Ferrara, Modena e Reggio Emilia, Parma e alle principali case motoristiche della Motor Valley: Automobili Lamborghini, Dallara, Ducati, Ferrari, Haas F1 Team, HPE Coxa, Magneti Marelli, Maserati e Toro Rosso. MUNER prevede sei percorsi di laurea inter-ateneo e internazionali interamente in lingua inglese; i primi due sono stati attivati durante l’anno accademico 2017/2018 con 60 studenti immatricolati.
Il progetto “Moto Student ” è Inserito nel programma “UniBo Motorsport”. Il Racing Team dell’Università di Bologna ha realizzato un prototipo di moto elettrica da competizione, interamente progettata e costruita da un gruppo di studenti di Ingegneria dell’Università di Bologna, supportati dalla Fondazione Ducati e seguiti anche dai tecnici della casa motociclistica di Borgo Panigale. La moto ha debuttato in pista sul circuito spagnolo di Aragon (ottobre 2018), conquistando alla sua prima uscita un esaltante podio. Grazie a questo progetto gli studenti hanno potuto mettere in pratica, lavorando e operando come in un vero team agonistico, le nozioni apprese in aula dando libero sfogo alla propria fantasia, sfruttando tecnologie estremamente innovative sia relativamente al propulsore che al veicolo, quali ad esempio: componenti strutturali realizzati con le più avanzate tecnologie di additive manufacturing, telaio in fibra di carbonio, batteria basata su celle al litio di nuova concezione, elettronica di potenza e sistema di controllo della propulsione elettrica.

Fondazione Ducati è partner di Bologna Business School nell’organizzazione del Global MBA Supercars, Superbikes and Motorsports, atto a formare, combinando teoria ed esperienza sul campo, profili capaci di condurre un business nel mercato in costante evoluzione delle Supercar e delle Superbike. BBS offre, grazie alle aziende partner, borse di studio dedicate ai candidati particolarmente meritevoli e motivati. Il Global Master in Business Administration (accreditato EPAS dal 2015) ha ottenuto il nuovo accreditamento per ulteriori 5 anni. L’accreditamento EPAS, rilasciato dalla European Foundation for Management Development, viene riconosciuto soltanto a programmi che rispettino i più alti standard internazionali in materia di insegnamento, integrazione con le aziende e servizi agli studenti.




Linea Radio Multimedia srl • P.Iva 02556210363 • Cap.Soc. 10.329,12 i.v. • Reg.Imprese Modena Nr.02556210363 • Rea Nr.311810
Tutti i loghi e marchi contenuti in questo sito sono dei rispettivi proprietari.
supplemento al quotidiano Sassuolo2000.itReg. Trib. di Modena il 30/08/2001 al nr. 1599 - ROC 7892 • Direttore responsabile Fabrizio Gherardi
Il nostro news-network: Sassuolo 2000 - Modena 2000 - Bologna 2000 - Reggio 2000 - Carpi 2000 - SassuoloOnLine
© 2019 · RSS PAGINA DI MODENA · RSS ·
• 19 query in 0,346 secondi •