Home Modena 45° Trofeo Nico Sapio, pochi ma buoni: Modena in rampa di lancio

45° Trofeo Nico Sapio, pochi ma buoni: Modena in rampa di lancio


Genova – Sono decisamente incoraggianti i risultati che arrivano dalla piscina della Sciorba di Genova. In una città che a parte il problema “ponte Morandi” deve sportivamente affrontare anche gli effetti della mareggiata della scorsa settimana che ha devastato e reso inagibili le piscine della Sportiva Sturla che è possibile sostenere su gofundme.com.

Tornando sull’appuntamento agonistico, valido per qualificarsi ai mondiali di vasca corta in programma a Hangzhou nel periodo 11-16 dicembre, sono arrivate alcune buone notizie a partire da Gabriele Detti che tornerà a vestire l’azzurro centrando il tempo limite nei 400 stile libero.

Per i colori modenesi ha lasciato un’ottima impressione Lorenzo Mora. Il carpigiano delle Fiamme Rosse /Amici del nuoto Modena ha vinto in sicurezza sia i 100 dorso in 50”98, quarta prestazione personale di sempre ma con un riscontro cronometrico ancora distante 7 decimi dal limite di  qualificazione mondiale. Obiettivo che sarà certamente messo a fuoco a Livorno la prossima settimana anche nei 200. Il tempo di 1’52”53 mostra l’abilità superiore del modenese nella 5^ specialità, qiella fase subacquea, che nella vasca corta risulta determinante. 200 dorso che hanno registrato al 4° posto Matteo Cattabriga (Amici nuoto VVFF)  in 1’59”59

La formiginese Chiara Fontana  (NC Azzurra 91 BO) vince la finale junior dei 100 dorso in 1’01”10 e centra il 5° nei 200 dorso assoluti mostrando subito al primo anno di categoria le carte a disposizione

Podio per Filippo Manni nei 200 farfalla. Il bronzo centrato con 1’59”22  dall’atleta di Sea Sub subito a ridosso dal duo israeliano Gurevich-Loktev  si affianca alla 5^ posizione centrata nei 100 vinti dal tedesco Kusch in 50.27.

Bene sia  Lorenzo Ferrari (Amici nuoto VVFF) , finalista sia nei 50 che nei 100 dorso che Stefano Ballo (Amici nuoto VVFF) nelle 2 finali disputate nei 200 stile libero (8°) e 100 stile libero (6°), dopo aver rinunciato a quella dei  200 misti in cui aveva il 5° tempo di qualifica.