» Appennino Modenese - In evidenza - Modena - Musica - Sassuolo

‘Grandezze & Meraviglie’ 21° Festival Musicale Estense

La 21° edizione di Grandezze & Meraviglie Festival Musicale Estense è stata presentata questa mattina presso la Sala di Rappresentanza del Comune di Modena, alla presenza di Enrico Bellei direttore artistico del Festival, e delle principali Istituzioni e Partner che sostengono e coadiuvano il Festival.

Grandezze & Meraviglie Festival Musicale Estense celebra quest’anno a Modena città e provincia e a Ferrara la ventunesima edizione, fedele alla musica antica e barocca estense, italiana ed europea. Dal 1998 a oggi Grandezze & Meraviglie ha proposto quasi cinquecento fra concerti, lezioni-concerto, incontri e conferenze esplorando sempre con nuovi programmi l’amplissimo patrimonio della musica di secoli. L’approccio interdisciplinare, i nuovi programmi affidati a musicisti di qualità, la valorizzazione di luoghi ed edifici storico-artistici in cui si svolgono i concerti, evidenziano la ricchezza storico-culturale del territorio e ne valorizzano ulteriormente la valenza turistica culturale.

Si conferma quindi come un festival innovativo, articolato e di prestigio, come testimonia la riassegnazione per il biennio 2017-2018 del prestigioso riconoscimento EFFE – Festival for Europe Label, attribuito alle più prestigiose iniziative culturali del continente che “si distinguono per qualità artistica e impatto significativo a livello locale, nazionale e internazionale”. Per il 2018, Grandezze & Meraviglie farà parte del cartellone di eventi del Ministero dei beni e delle attività culturali (MiBAC) organizzato in occasione dell’” Anno europeo del patrimonio culturale”. Sono oltre 30 gli eventi proposti quest’anno dal direttore artistico Enrico Bellei: concerti, lezioni-concerto, conferenze e visite guidate, che si terranno a Modena, Ferrara, Vignola, Sassuolo, e territorio montano (Montombraro, Montecorone, Castagneto, Semelano).

I LUOGHI DEL FESTIVAL

Perché Grandezze & Meraviglie organizza i suoi concerti in luoghi storici ad alto contenuto storico-culturale? La musica dal Medioevo al Settecento era sempre concepita per spazi della vita civile o religiosa: saloni, chiese, piccoli teatri, dove l’acustica era in armonia con il repertorio proposto. Il Palazzo Ducale di Sassuolo e la Chiesa annessa, il Palazzo dei Musei, il Teatro e la Chiesa di San Carlo, la Rocca di Vignola, il Palazzo Bonacossi a Ferrara, le Chiese dell’Appennino, offrono una ricchezza di storica e artistica in perfetta sintonia con la musica antica e barocca. Quindi i luoghi non sono semplici contenitori e gli enti che li gestiscono ospitando i concerti sono spesso veri e propri partner culturali del Festival. Inoltre la fattiva collaborazione con l’Università di Modena e Reggio-Emilia allarga alla ricerca e all’approfondimento storico-culturale la valenza delle attività del festival.

SEGNALAZIONE CONCERTI

Venerdì 7 Settembre, Modena, Teatro Comunale L. Pavarotti, ore 20.30

IL TRIONFO DI CAMILLA Regina de’ Volsci Dramma in musica in tre atti di Giovanni Bononcini (Modena 1670 – Vienna 1747), direzione di Michele Vannelli, regia e costumi Alberto Allegrezza. L’opera fu data in prima assoluta a Napoli (Teatro di San Bartolomeo, 27 dicembre 1696) e poco dopo a Mantova e Modena (1697) e godette di straordinario successo tanto da essere forse l’opera più rappresentata del Settecento. Infatti venne allestita in oltre venti teatri in Italia, e a Londra, in poco più di vent’anni, si approntarono circa 100 repliche. L’opera brilla per splendide arie e ricca musica strumentale e narra la vicenda virgiliana del tentativo da parte della Regina Camilla di riconquistare il trono usurpato dal re Latino. Grazie a intrighi amorosi e abili strategie, Camilla trionfante acconsente alla pace fra i due popoli nemici.

Sabato 8 settembre Montecorone, Chiesa di Santa Giustina, ore 21

Il Violino di Francesco II d’Este, con Isobel Cordone violino barocco e Federico Lanzellotti, clavicembalo. Durante gli ultimi anni del ducato di Francesco II, la corte modenese fu il punto d’incontro di alcuni straordinari violinisti compositori le cui musiche sono ora conservate alla Biblioteca Estense di Modena. Fra queste Spiccano le sonate manoscritte di Giuseppe Colombi (1634-1694) e di Carlo Ambrogio Lonati (ca.1645 – ca.1710). Il concerto è frutto di ricerche d’archivio e di lavoro critico del clavicembalista.

Martedì 18 settembre, Sassuolo, Palazzo Ducale, ore 20.30

Santa Editta, vergine e monaca, Regina d’Inghilterra, Oratorio di Alessandro Stradella (Modena 1684) con voci e strumenti, Stradella Y-Project; direzione Andrea De Carlo. Della composizione esistono due edizioni, conservate entrambe nella Biblioteca Estense, che corrispondono alle due esecuzioni del 1684 e del 1692 presso l’Oratorio di San Carlino Rotondo di Modena. L’oratorio è centrato sulla figura, di Edith di Wilton, (961-984) la quale, preso il velo in giovane età, rifiutò l’offerta del trono inglese. Nonostante questo, in vita amò il lusso e ai rimproveri del vescovo di Winchester rispose che solo Dio poteva giudicare le sue azioni e di guardare oltre le apparenze. Fu fatta santa per volontà del fratellastro.

Mercoledì 26 settembre, FERRARA, Palazzo Bonacossi ore 21

SERENATA SULL’ACQUA: Pò, Imeneo e Citerea di Bernardo Sabatini (Parma 1690?), con voci e strumenti. Parm.M.A. Parma Musica Antica, direzione Francesco Baroni. Rara esecuzione di una composizione celebrativa dedicata al duca Farnese, che intreccia mitologia e territorio (Il fiume Po), eseguita probabilmente in occasione delle nozze ducali del 1690 fra Odoardo II Farnese e Dorotea Sofia di Neuburg. La vicenda vede protagonisti il fiume Po, intento a calmare la contesa fra Imeneo (protettore del rito del matrimonio) e Citerea (Afrodite) per la supremazia su quale sia il “vero amore”, tra quello coniugale e quello più volatile per la bellezza, trovando poi un accordo.

Domenica 30 settembre MODENA Chiesa di San Carlo, ore 21

ROYAL MUSIC: Purcell & Handel Suite da “The Fairy Queen” & Water Music, Camerata Accademica; direzione Paolo Faldi. Dopo il grande successo della scorsa edizione (I Colori di Telemann) la Camerata Accademica propone un maestoso concerto in cui si incontrano lo stile anglo-italiano e l’ouverture alla francese, in un quadro di regale sontuosità. Purcell, vicino alla fine della sua carriera, con The Fairy Queen (Londra 1692), qui proposta in suite, compose alcune fra sue le più belle musiche teatrali, dimostrando in modo eccellente la totale padronanza del pungente stile inglese del contrappunto barocco, così come l’assimilazione delle influenze italiane. Handel compose Water Music su richiesta di re Giorgio I, ed eseguita sul Tamigi, con una ricchezza di strumenti che oltre agli archi e al continuo, richiede almeno un flauto traverso, due oboi, un fagotto, due corni, due trombe, archi e continuo.

Domenica 14 ottobre MODENA, Chiesa di San Carlo, ore 18

VOLATE PIU’ DEI VENTI! Arie d’opera da Bononcini a Händel, Sergio Foresti baritono, Abchordis Ensemble direzione Andrea Buccarella. Sergio Foresti, cantante di origini modenesi e voce celebre nel panorama europeo, onora la sua carriera dedicando questo concerto a Giuseppe Maria Boschi, uno dei bassi-baritoni più famosi e virtuosi del ‘700. Il programma, in gran parte inedito, non è mai stato eseguito in tempi moderni, e costituisce una piccolissima selezione delle pagine di musica più belle scritte per lui dal 1708 al 1728. Dal 1703 al 1729 cantò in più di 83 opere, senza contare rifacimenti e repliche successive, in teatri di varie città italiane ed europee. Abchordis Ensemble è uno dei giovani ensemble di spicco del panorama europeo.

Martedì 23 ottobre VIGNOLA, Rocca, ore 21 (replica a FERRARA il 24)

DOLCEZZA E MAESTÀ: LA VOCE E L’ARPA Arie spirituali del ‘600 romano. Monica Piccinini soprano Mara Galassi arpa a tre ordini. L’incontro tra due grandi interpreti soliste per un repertorio suggestivo tra lo spirituale e l’amoroso. I compositori sono Girolamo Frescobaldi, Orazio Michi, che le fonti consideravano i più valenti compositori di Roma nei primi trent’anni del XVII secolo ma se vasta è ad oggi la conoscenza dell’opera soprattutto strumentale del primo, risulta insufficiente la conoscenza dell’opera di Orazio Michi, noto in particolare per le sue opere vocali, quasi tutte arie spirituali. Il parmigiano Marco Marazzoli oltre che virtuoso d’arpa anche cantore e un celebre compositore.

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI

Biglietti: € 13 (ridotti: € 10 e € 5) gratuito fino a 14 anni Biglietteria sul luogo dei concerti 30 minuti prima dell’inizio Prevendite a Modena (IAT, Libreria La Feltrinelli), Sassuolo (URP/UIT) e Vignola (Rocca) www.grandezzemeraviglie.it info@grandezzemeraviglie.it via Nazario Sauro 54 – 41121 Modena Tel. (+39) 059 214333 – (+39) 345 8450413




Linea Radio Multimedia srl • P.Iva 02556210363 • Cap.Soc. 10.329,12 i.v. • Reg.Imprese Modena Nr.02556210363 • Rea Nr.311810
Tutti i loghi e marchi contenuti in questo sito sono dei rispettivi proprietari.
supplemento al quotidiano Sassuolo2000.itReg. Trib. di Modena il 30/08/2001 al nr. 1599 - ROC 7892 • Direttore responsabile Fabrizio Gherardi
Il nostro news-network: Sassuolo 2000 - Modena 2000 - Bologna 2000 - Reggio 2000 - Carpi 2000 - SassuoloOnLine
© 2018 · RSS PAGINA DI MODENA · RSS ·
• 18 query in 0,288 secondi •