» Vignola

La Giunta dell’Unione dei Comuni “Terre di Castelli” approva il progetto del Polo della Sicurezza


Grande novità ieri in Giunta dell’Unione: dopo un iter molto tortuoso durato diversi anni, è stato approvato all’unanimità, da tutti i sindaci dell’Unione, il progetto del Polo della Sicurezza, che sorgerà a Vignola, nell’area compresa tra via Per Sassuolo e la Circonvallazione, a due passi dalla sede della Pubblica Assistenza di Vignola. All’interno del Polo troveranno posto la Protezione Civile dell’Unione e il Corpo Unico della polizia municipale dell’Unione.

Ad annunciare l’accordo è il sindaco di Vignola con delega al Polo della Sicurezza, Simone Pelloni, che spiega: “Abbiamo approvato all’unanimità un progetto finalmente alla nostra portata, che cioè ridimensiona i costi di 2 milioni di euro, portandoli a un impegno complessivo di circa 3 milioni di euro. Sulla base di quanto è stato deliberato, la Protezione Civile dell’Unione avrà per la prima volta nella sua storia una sede esclusiva e all’avanguardia, che assicurerà spazi adeguati all’incremento dei mezzi a disposizione che si è registrato negli ultimi anni. Al contempo, il Corpo Unico di polizia municipale dell’Unione avrà finalmente una sede adeguata alle sue dimensioni, dal punto di vista ambientale, tecnologico e logistico. E’ insomma un grande risultato quello che è stato raggiunto – continua il primo cittadino vignolese – per il quale è doveroso un ringraziamento al personale dell’Area Tecnica dell’Unione, che ha svolto il lavoro di progettazione internamente, consentendo di risparmiare diversi fondi pubblici. Presto – spiega ancora Pelloni – avremo a disposizione il progetto esecutivo e il bando di gara, per potere procedere all’assegnazione dei lavori”. Infine, per quanto riguarda la posa della prima pietra, Pelloni aggiunge: “Salvo ricorsi o imprevisti dell’ultim’ora, dovremmo essere in grado di avviare il cantiere entro la prima metà del 2019”.Il progetto approvato del Polo della Sicurezza prevede una superficie coperta complessiva di oltre 1.100 metri quadrati. L’edificio sarà realizzato con struttura portante prefabbricata, cioè pilastri, travi e solaio alveolare, e finitura esterna con pannelli sandwich. Le pareti interne dei divisori saranno realizzate a secco con doppia lastra di cartongesso per latoed interposizione di lana di roccia, il tutto per uno spessore finale di 12,5cm.

Per quanto riguarda la sede del Corpo Unico di polizia municipale, saranno realizzati 9 uffici, un front office con relativo ufficio frontale, 2 bagni (uno per donna e l’altroper uomo), entrambi adeguati per i diversamente abili. Saranno realizzate inoltre una stanza dedicata ad archivio e 2 spogliatoi suddivisi per sesso, con un bagno per diversamente abili e 2 docce. Ci saranno anche 2 celle, con relativo bagno e zona antistante per le foto segnaletiche.La sede della Protezione Civile si svilupperà invece su una parte ad un unico piano destinata ad autorimessa/magazzino e su una zona destinata a servizi sviluppata in 2 piani. Nella zona servizi al piano terra verranno realizzate una sala polivalente, una segreteria, una sala radio, due bagni e un ripostiglio. Al piano primo, raggiungibile da una scala, vi sarà una sala mensa, una cucina, una camera per il riposo, un magazzino e due spogliatoi con relative docce e wc. per disabili all’interno.




Linea Radio Multimedia srl • P.Iva 02556210363 • Cap.Soc. 10.329,12 i.v. • Reg.Imprese Modena Nr.02556210363 • Rea Nr.311810
Tutti i loghi e marchi contenuti in questo sito sono dei rispettivi proprietari.
supplemento al quotidiano Sassuolo2000.itReg. Trib. di Modena il 30/08/2001 al nr. 1599 - ROC 7892 • Direttore responsabile Fabrizio Gherardi
Il nostro news-network: Sassuolo 2000 - Modena 2000 - Bologna 2000 - Reggio 2000 - Carpi 2000 - SassuoloOnLine
© 2018 · RSS PAGINA DI MODENA · RSS ·
• 31 query in 2,069 secondi •