Home Modena Mercoledì a Modena il convegno “Modi e nodi del tradurre” dedicato alla...

Mercoledì a Modena il convegno “Modi e nodi del tradurre” dedicato alla figura di Emilio Mattioli


Il Dipartimento di Studi linguistici e culturali di Unimore organizza il convegno “Modi e nodi del tradurre” dedicato alla figura di Emilio Mattioli, intellettuale modenese, traduttore, tra i più convinti fautori della nascita all’Università di Modena e Reggio Emilia di un percorso di studi umanistico.

L’appuntamento atteso per mercoledì 9 maggio 2018 alle ore 9.15 presso l’Aula Convegni del Complesso universitario San Geminiano (via San Geminiano, 3) a Modena, sarà non solo l’occasione per ricordare la figura di Emilio Mattioli, ma richiamerà in Ateneo alcuni importanti studiosi e traduttori che presenteranno alcuni dei loro più recenti lavori pubblicati, in merito alla traduzione, alle sue tecniche e stili.

“Unimore – hanno spiegato gli organizzatori del convegno prof.ssa Marina Bondi e prof. Franco Nasi, docenti Unimore – è fortemente legata alla figura di Emilio Mattioli, che fu tra i primi e più convinti sostenitori della necessità di affiancare a Modena, alle più tradizionali facoltà scientifiche, una facoltà umanistica. Lo annoveriamo tra i fautori della nascita, nel 1996, del corso di laurea in Lingue e culture europee che ha costituito il nucleo originario della successiva istituzione della Facoltà di Lettere e Filosofia, oggi Dipartimento di studi linguistici e culturali”.

Ad aprire i lavori sarà il prof. Giovanni Bonifati, Direttore del Dipartimento di Studi linguistici e culturali, seguito dai saluti del Sindaco di Modena, Gian Carlo Muzzarelli e dall’intervento del prof. Franco Nasi docente di Unimore “Emilio Mattioli sullo stile di un umanista del XX secolo”.

La mattinata si articolerà in due sessioni. La prima sarà presieduta dalla prof.ssa Marina Bondi, docente Unimore, che introdurrà gli interventi di Stefano Arduini, Link Campus University di Roma, che presenterà il volume di Emilio Mattioli “Il problema del tradurre (1965-2005)” e di Marcella Bertuccelli Papi, Università di Pisa, “Prima di tradurre”.

La seconda sessione sarà guidata dalla prof.ssa Giovanna Bellati di Unimore che modererà gli interventi del prof. Valerio Magrelli, Università di Cassino su “La Parola Braccata” e della prof.ssa Franca Cavagnoli, Università Statale di Milano, su “La traduzione e la letteratura postcoloniale”.

La seduta pomeridiana, a partire dalle 14.30, sarà condotta dal prof. Ernst Kretschmer, docente Unimore, che darà spazio al prof. Antonio Lavieri dell’Università di Palermo, che illustrerà il volume “Translatio in fabula” e alla prof.ssa Barbara Ivancic, Università di Bologna, che porterà un contributo su “Manuale del traduttore”.

Una tavola rotonda, che vedrà gli interventi dalla prof.ssa Marina Bondi di Unimore e della prof.ssa Lucia Quaquarelli dell’Università di Parigi Nanterre, chiuderà i lavori della giornata.