» Cronaca - Formigine - Reggio Emilia

Simulano aggressione a scopo di rapina: fidanzati denunciati a Correggio


E’ stato svegliato in piena notte dal citofono che suonava di continuo. Affacciatosi alla finestra ha scorto la presenza di una ragazza che urlava “C’è un ragazzo che sta male, bisogna chiamare l’ambulanza, io ho il telefono scarico”. Alla richiesta cosa avesse il ragazzo riferiva “E’ stato picchiato da tre persone lì in fondo”. Recepita la richiesta d’aiuto l’uomo chiamava il 112 dei carabinieri di Reggio Emilia che, oltre ad allertare il 118, inviavano sul posto una pattuglia dei carabinieri di Correggio. Giunti sul posto i militari notavano, lungo Via Fornacelle della frazione Budrio di Correggio, la presenza di due persone identificate in un 20enne abitante a Correggio e nella sua ragazza 19enne di Formigine.

Il ragazzo, in evidente stato di ebbrezza alcolica, presentava un vistoso sanguinamento alla testa. Al riguardo i due fidanzati riferivano che circa mezz’ora prima (ore 3 del mattino), mentre a piedi camminavano lungo via Fornacelle venivano affiancati da un veicolo, di colore scuro, dal quale scendevano tre uomini sconosciuti, indicati come di origine nordafricana, che cercavano di impossessarsi della borsa tenuta dalla ragazza senza riuscirci per l’intervento del fidanzato che interveniva a difesa della ragazza riportando un “trauma cranico contusivo policontuso” giudicato guaribile in 4 giorni dai sanitari dell’ospedale di Reggio Emilia dove il giovane veniva condotto a mezzo ambulanza.

Forse pensavano di espletare una mera formalità congedandosi dai Carabinieri con estrema tranquillità dopo aver riferito dell’aggressione, invece successivamente i due fidanzati sono stati convocati in caserma per dettagliare alcune falle del loro racconto. I due messi con le spalle al muro alla fine cedevano confessando ai carabinieri che li incalzavano con le domande di essersi inventati tutto. Il ragazzo in preda ai fumi dell’alcol era caduto accidentalmente a terra procurandosi la ferita alla testa. Non hanno saputo giustificare nemmeno loro il motivo di tale condotta limitandosi a dire che alla vista della pattuglia dei carabinieri, nel timore di eventuali conseguenze, sono stati fermi nel confermare l’accaduto che la ragazza aveva mendacemente riferito al cittadino a cui aveva chiesto aiuto. I due sono stati quindi denunciati per concorso in simulazione di reato e procurato allarme.




Linea Radio Multimedia srl • P.Iva 02556210363 • Cap.Soc. 10.329,12 i.v. • Reg.Imprese Modena Nr.02556210363 • Rea Nr.311810
Tutti i loghi e marchi contenuti in questo sito sono dei rispettivi proprietari.
supplemento al quotidiano Sassuolo2000.itReg. Trib. di Modena il 30/08/2001 al nr. 1599 - ROC 7892 • Direttore responsabile Fabrizio Gherardi
Il nostro news-network: Sassuolo 2000 - Modena 2000 - Bologna 2000 - Reggio 2000 - Carpi 2000 - SassuoloOnLine - Parma 2000
© 2018 · RSS PAGINA DI MODENA · RSS ·
• 16 query in 0,274 secondi •