» Modena - Salute

Casa della Salute di Modena, al via i lavori

Al via i lavori per la costruzione della ‘Casa della Salute’ di Modena, oltre 2 mila metri quadrati su quattro piani e un parcheggio interrato che sorgerà in via Fanti, nell’area Nord della città, vicino alla stazione ferroviaria. Un investimento complessivo di 7milioni e 400mila euro che porterà al completamento di uno dei principali punti di riferimento per la salute dei cittadini.  Oggi, 13 aprile 2017, il Sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli e il Direttore Generale dell’Azienda USL di Modena Massimo Annicchiarico hanno consegnato le chiavi del cantiere al consorzio di aziende che si occuperà della costruzione, dando simbolicamente inizio ai lavori.

“Inizia oggi con la costruzione della prima Casa della Salute di Modena una svolta nella assistenza ai cittadini. Sarà un luogo dove trovare accessibilità, presa in carico e tutti i percorsi di assistenza per i più rilevanti bisogni socio sanitari e sanitari della comunità – ha dichiarato il Direttore Generale dell’AUSL di Modena Massimo Annicchiarico. La Casa della Salute sarà realizzata coinvolgendo la comunità e costruendo il patrimonio di salute che la stretta integrazione fra le politiche sanitarie, le politiche per il sostegno ai corretti stili di vita ed alla prevenzione, possono realizzare insieme.”

Completata la progettazione esecutiva e conclusi i lavori di bonifica, possono quindi iniziare i lavori per la costruzione che dureranno 18 mesi. Il lotto ha una superficie di 2.480 metri quadrati, e lo scavo, che raggiungerà la profondità di 4 metri, interesserà il 90% dell’area. Verranno movimentati complessivamente oltre 7.500 metri cubi di terra, e saranno utilizzati più di 5 mila metri cubi di calcestruzzo. L’edificio avrà 29 metri di lunghezza, 25 di larghezza per 20 metri di altezza fuori terra. L’investimento è di 5milioni e 800mila euro per la costruzione della struttura e 1milione e 600mila euro per l’acquisto del terreno. Il progetto è stato finanziato con fondi dello Stato e della Regione Emilia-Romagna, e rientra nell’accordo di programma tra Azienda USL e Comune per la definizione delle sedi destinate a servizi sanitari. L’apertura della ‘Casa della Salute’ è prevista entro il 2018.

“L’avvio dei lavori della Casa della Salute Nord, la prima in città, non è solo una tappa particolarmente significativa per un sistema sanitario qualificato che vuole essere sempre più vicino ai cittadini – afferma il sindaco Gian Carlo Muzzarelli – ma rappresenta un punto di partenza per la riqualificazione dell’intero comparto a nord della fascia ferroviaria: un piano finanziato dal governo con 18 milioni di euro attraverso il Bando periferie che porterà a un investimento complessivo, pubblico e privato, di quasi 60 milioni di euro. Stiamo ripensando completamente un’intera area per ‘ricucirla’ alla città e a questo grande disegno di rigenerazione urbana concorreranno in maniera rilevante anche ulteriori investimenti privati. Dopo la riqualificazione del supermercato Coop e della Galleria dell’R-Nord, si stanno concretizzando le condizioni per la realizzazione del supermercato Esselunga, oltre che dell’adiacente area residenziale, in uno spazio di connessione con la Porta nord della stazione. Verificheremo presto in giunta le proposte di Esselunga, messe a punto in incontri tecnici che si sono svolti proprio in questi giorni. L’operazione, attraverso una permuta, porterebbe al Comune un terreno molto interessante su via Fanti, accanto alla Casa della Salute, che potrebbe rientrare perfettamente nel percorso che si sta mettendo a punto per rendere disponibili aree per la realizzazione da parte di privati di nuove Case residenza anziani (Cra).”

La ‘Casa della Salute’ di Modena

La struttura e l’organizzazione dei suoi servizi saranno dedicate prevalentemente alla salute del bambino, dell’adolescente e della famiglia e qualificheranno ulteriormente il sistema di cure territoriali già attivo. La ‘Casa della Salute’ sarà sede di accoglienza ed erogazione dei servizi sanitari, sociosanitari e socio assistenziali rivolti a oltre 48mila abitanti del Quartiere 2 Crocetta, San Lazzaro, Modena Est.

L’accesso sarà in via Fanti, nell’area dell’ex Torrefazione Molinari. Un grande open space centrale accoglierà gli utenti che, attraverso percorsi appositamente studiati, potranno accedere agli oltre 50 ambulatori presenti. L’edificio sarà costruito con il massimo rispetto per l’ambiente utilizzando materiali ecocompatibili, secondo principi bioclimatici e con tecnologie rinnovabili. Nei primi tre piani saranno ubicati ambulatori, e spazi dedicati al personale affacciati sulla corte vetrata mentre l’ultimo piano verrà dedicato esclusivamente agli impianti tecnici. Sarà caratterizzata per visibilità, accessibilità (orari prolungati) e polifunzionalità (molteplici tipologie di risposta), per divenire un forte riferimento al quale la cittadinanza si potrà rivolgere per ricevere risposte competenti e adeguate ai diversi bisogni di salute. Nella nuova struttura saranno attivi: sportello unico dedicato alla semplificazione delle attività amministrative, punto prelievi, studi dei medici di medicina generale e dei pediatri di libera scelta, ambulatorio infermieristico, diversi ambulatori specialistici, il consultorio familiare, pediatria di comunità, neuropsichiatria infantile e il servizio psicologia minori e famiglia.

La progettazione della Casa della Salute è l’occasione per riorganizzare i percorsi di cura già presenti, con particolare attenzione ai modelli innovativi di presa in carico e assistenza secondo il modello della “medicina di iniziativa” che risponde all’idea che la persona non vada solo curata, ma presa in carico per garantire, in maniera unitaria, percorsi di prevenzione, cura e riabilitazione. Sarà anche un luogo dove poter sviluppare nuovi percorsi partecipativi, che andranno oltre l’integrazione socio-sanitaria, proponendo laboratori aperti ai contributi delle associazioni, del volontariato, delle istituzioni e dei singoli cittadini come è già stato sperimentato con successo nelle altre ‘Case della Salute’ sul territorio provinciale.




Linea Radio Multimedia srl • P.Iva 02556210363 • Cap.Soc. 10.329,12 i.v. • Reg.Imprese Modena Nr.02556210363 • Rea Nr.311810
Tutti i loghi e marchi contenuti in questo sito sono dei rispettivi proprietari.
supplemento al quotidiano Sassuolo2000.itReg. Trib. di Modena il 30/08/2001 al nr. 1599 - ROC 7892 • Direttore responsabile Fabrizio Gherardi
Il nostro news-network: Sassuolo 2000 - Modena 2000 - Bologna 2000 - Reggio 2000 - Carpi 2000 - SassuoloOnLine
© 2017 · RSS PAGINA DI MODENA · RSS ·
• 15 query in 0,251 secondi •