» Fiorano

Il Castello di Spezzano a Pasqua

In occasione delle festività pasquali il Castello di Spezzano offre una serie di aperture straordinarie. In concomitanza con il torneo internazionale di calcio giovanile Memorial Claudio Sassi sabato 15 aprile il Castello sarà aperto dalle 9 alle19; domenica 16 aprile l’apertura è dalle 15 alle 19 con visita guidata gratuita alle ore 17; lunedì 17 aprile apertura dalle ore 15 alle 19 e, in concomitanza con Argilla-mania, laboratorio per bambini su prenotazione e visita guidata gratuita alle ore 17.

Lunedì di Pasquetta è infatti possibile prenotarsi per la visita alla Riserva Regionale delle Salse di Nirano e al Castello di Spezzano. Il ritrovo è alle ore 15 presso il Parcheggio del Pioppo, alle Salse di Nirano, dove le guide iniziano un breve percorso adatto a tutti che illustra il fenomeno dei vulcani di fango. Alle ore 16.30, ognuno con i propri mezzi, si raggiunge il Castello di Spezzano dove gli adulti sono accompagnati in una visita guidata gratuita mentre i bambini, da 4 a 10 anni, possono partecipare a un laboratorio di ceramico sul Neolitico e la Cultura di Fiorano e partecipare a una merenda.  La prenotazione è obbligatoria (tel. 338/34.15.631; info@archeosistemi.it) e la partecipazione è di 5 euro per il laboratorio con merenda dei bambini.

Il castello di Spezzano, di origine medievale, fu trasformato dalla famiglia dei Pio di Savoia, a partire dal 1529, in palazzo nobiliare con corte porticata rinascimentale, elegante residenza di campagna destinata ad accogliere piacevolmente gli ospiti nei terreni di caccia del feudo. E’ sede del Museo della Ceramica di Fiorano che occupa gli spazi del piano nobile e i sotterranei, dove ha sede la multimediale e innovativa sezione Manodopera.

Di particolare pregio la Sala delle Vedute, affrescata intorno al 1596 da Cesare Baglione, pittore di corte dei signori Farnese di Parma, che ritrae i domini di Marco III Pio di Savoia e della moglie Clelia Farnese; un ciclo affrescato di 57 vedute di castelli, torri e borghi, dalla pianura alla montagna, dello Stato di Sassuolo, suddiviso in cinque podesterie: Sassuolo, Spezzano, Formigine, Brandola, Soliera.

Al piano nobile si trovano l’appartamento dei Pio e la Galleria delle Battaglie, affrescata con importanti battaglie del Cinquecento che coinvolsero Alfonso I d’Este il “duca artigliere” e i condottieri della famiglia Pio.

L’Acetaia Comunale, posta nella torre pentagonale, è costituita da tre batterie di botti di Aceto Balsamico Tradizionale di Modena dop.  La visita all’acetaia illustra l’antico procedimento che trasforma il mosto d’uva cotto in un prodotto tipico del territorio e apprezzato nel mondo. Pannelli descrittivi, documenti e strumenti antichi legati alla produzione e alla cultura contadina completano l’allestimento. Su prenotazione visita con assaggio guidato del prodotto.

Il castello-villa è circondato da un ottocentesco parco romantico dotato di zona attrezzata per pic-nic; nella Casa del Custode, all’interno del castello, ha sede il bar ristorante.

Un percorso ciclo-pedonale dal castello conduce alla Riserva Regionale delle Salse di Nirano; nel raggio di pochi chilometri è possibile visitare la Basilica della Beata Vergine del Castello di Fiorano, il Palazzo Ducale di Sassuolo, il Castello di Formigine, il Museo della Ferrari a Maranello e la pieve romanica di Rocca Santa Maria.




Linea Radio Multimedia srl • P.Iva 02556210363 • Cap.Soc. 10.329,12 i.v. • Reg.Imprese Modena Nr.02556210363 • Rea Nr.311810
Tutti i loghi e marchi contenuti in questo sito sono dei rispettivi proprietari.
supplemento al quotidiano Sassuolo2000.itReg. Trib. di Modena il 30/08/2001 al nr. 1599 - ROC 7892 • Direttore responsabile Fabrizio Gherardi
Il nostro news-network: Sassuolo 2000 - Modena 2000 - Bologna 2000 - Reggio 2000 - Carpi 2000 - SassuoloOnLine
© 2017 · RSS PAGINA DI MODENA · RSS ·
• 16 query in 0,314 secondi •