» Ambiente - Formigine - Politica

Tari ridotta per i formiginesi, Costi: “A parità di servizi, i costi per i cittadini si riducono”


Relazione della Corte dei Conti e rifiuti sulla Modena – Sassuolo sono i temi delle due interpellanze (presentate da Movimento 5 Stelle e Lista Civica per Cambiare) che hanno aperto il consiglio comunale di ieri sera, 30 marzo, a Formigine.

Il civico consesso, riunito nella consueta cornice del castello, ha approvato quattro delibere: la nuova composizione delle commissioni consiliari, la convenzione per il servizio di tesoreria comunale 2017/2020, ma in particolare due delibere legate al servizio gestione rifiuti urbani.

La presa d’atto del piano economico finanziario (voto favorevole di Partito Democratico e Articolo Uno, astenuti Forza Italia, Lista civica Per Cambiare, Lega Nord, contrario il Movimento 5 stelle) e le nuove tariffe della tassa sui rifiuti (TARI) valide per il 2017. Nell’atto (approvato con i voti favorevoli di Partito Democratico e Articolo Uno, contrarie le opposizioni) è prevista una riduzione del 4% delle tariffe rispetto all’anno precedente. “Questa nuova e significativa riduzione – ha affermato il sindaco Maria Costi – si aggiunge al decremento del 2% già applicato nel 2016, nonché all’invarianza approvata nel 2015. A parità di servizi, i costi per i cittadini di Formigine si riducono, con un trend costante ed evidente. Abbiamo inoltre confermato le agevolazioni previste per i pubblici esercizi che rinunciano all’installazione di slot machines e videolotteries, nonché introdotto, come richiesto dal Consiglio in precedenza con una mozione sull’“Economia Circolare”, agevolazioni anche per gli esercenti che combattono lo spreco alimentare. Chi destinerà parte dei prodotti ad associazioni di volontariato e di assistenza a soggetti bisognosi potrà godere di una scontistica, rapportata ai quantitativi conferiti, fino ad un massimo del 15% della parte variabile della tariffa. L’idea è di far collaborare mondo produttivo e terzo settore, con il duplice scopo di evitare sprechi e produrre meno rifiuti”.

Ancora di NO SLOT ha trattato una mozione presentata dal Presidente del Consiglio comunale Elisa Parenti a nome di tutti i gruppi e votata all’unanimità, che impegna il sindaco ad emanare specifica ordinanza – ora che la giurisprudenza è più chiara – per la limitazione degli orari di attività di slot machines e video lotteries.

Ultimo testo approvato prima della chiusura dei lavori, una mozione del Partito Democratico che invita il Senato a procedere con l’iter di approvazione della riforma della cittadinanza.

In apertura della riunione è stato dato riscontro da parte della giunta a due interpellanze, aventi per tema la relazione della Corte dei Conti e la presenza di rifiuti sulla Modena – Sassuolo (presentate da Movimento 5 Stelle e Lista Civica per Cambiare).

 




Linea Radio Multimedia srl • P.Iva 02556210363 • Cap.Soc. 10.329,12 i.v. • Reg.Imprese Modena Nr.02556210363 • Rea Nr.311810
Tutti i loghi e marchi contenuti in questo sito sono dei rispettivi proprietari.
supplemento al quotidiano Sassuolo2000.itReg. Trib. di Modena il 30/08/2001 al nr. 1599 - ROC 7892 • Direttore responsabile Fabrizio Gherardi
Il nostro news-network: Sassuolo 2000 - Modena 2000 - Bologna 2000 - Reggio 2000 - Carpi 2000 - SassuoloOnLine
© 2017 · RSS PAGINA DI MODENA · RSS ·
• 17 query in 0,254 secondi •