» Fiorano - Politica

Nuovo polo scolastico di Spezzano e hospice, il Gruppo Consiliare PD sull’incontro di martedì scorso

“In merito alla serata di presentazione del ‘Programma legato al nuovo polo scolastico di Spezzano e all’hospice’, che ha permesso di mettere a confronto davanti ai cittadini la proposta dell’Amministrazione Comunale con quella alternativa del Comitato ‘No consumo del territorio Valorizziamo l’Esistente’, il gruppo consigliare del Partito Democratico, pur apprezzando lo sforzo, non può non evidenziare le lacune presenti nella proposta del Comitato” – scrive nella nota il gruppo consiliare del Partito Democratico di Fiorano Modenese.

“Innanzitutto si tratta più di una suggestione che di un progetto alternativo vero e proprio, sia per quanto riguarda le indicazioni delle fonti di finanziamento molto vaghe (si fa riferimento al Conto Termico senza entrare nel dettaglio e di un ipotetico bando regionale dedicato) sia per quanto riguarda i mq da costruire: originariamente si parlava di 2.500-3.000 mq, mentre nella serata di presentazione si è accennato a 6.300 mq (identico al progetto dell’Amministrazione). Inoltre, la proposta tratta le caratteristiche degli utenti (bambini tra i 3 e gli 11 anni) e la funzione didattica degli edifici e la loro collocazione come elementi secondari e non invece, com’è giusto che sia, come elementi fondamentali nella scelta da fare.

L’incontro di martedì  14 marzo, grazie alle spiegazioni fornite sul progetto dell’amministrazione e sul valore  sociale della costruzione dell’hospice (ribadito per altro da più di un intervenuto),  crediamo abbia convinto molti dei presenti circa l’opportunità dell’intera operazione.

In particolare, il pronunciamento netto del Sindaco sulla volontà di amministrare prendendosi la responsabilità delle decisioni, anziché il rinvio continuo dell’onerosità delle scelte, ha raccolto tutta la nostra approvazione.

Un accordo tra pubblico e privati non è per sua natura disdicevole, come la minoranza sembra spesso ribadire in certa comunicazione fuorviante,  doverosamente stigmatizzata da Francesco Tosi nel suo intervento di apertura. L’accordo in questione, al contrario, persegue obiettivi dal nostro gruppo consiliare ampiamente condivisi:  il tema quanto mai importante dei posti di lavoro e dello sviluppo economico,  la sicurezza degli edifici scolastici e le strutture sanitarie adeguate ai bisogni dei pazienti.

Infine un ultima annotazione dedicata al M5S: invece che lamentarsi della mancanza di confronto, sarebbe il caso, quando si è presenti, di prendere la parola ed intervenire. Abbiamo assistito, infatti, allo spettacolo surreale in cui il Sindaco rispondeva alle ‘domande’ poste in un video da due esponenti del M5S, con questi presenti in sala e che hanno preferito non intervenire nel merito, evitando un confronto che forse avrebbe arricchito la discussione” – conclude il gruppo consiliare del Partito Democratico.




Linea Radio Multimedia srl • P.Iva 02556210363 • Cap.Soc. 10.329,12 i.v. • Reg.Imprese Modena Nr.02556210363 • Rea Nr.311810
Tutti i loghi e marchi contenuti in questo sito sono dei rispettivi proprietari.
supplemento al quotidiano Sassuolo2000.itReg. Trib. di Modena il 30/08/2001 al nr. 1599 - ROC 7892 • Direttore responsabile Fabrizio Gherardi
Il nostro news-network: Sassuolo 2000 - Modena 2000 - Bologna 2000 - Reggio 2000 - Carpi 2000 - SassuoloOnLine
© 2017 · RSS PAGINA DI MODENA · RSS ·
• 14 query in 0,558 secondi •