» Maranello - Scuola

Studenti dell’Istituto tecnico Superiore ITS Maker in visita la Salone dell’auto di Ginevra

Questa mattina è rientrato dal Salone dell’auto di Ginevra un folto gruppo di studenti del corso ITS Maker (Istituto Tecnico Superiore) Corso per Tecnici dell’Autoveicolo Termico Ibrido Elettrico della durata di due anni. Gli alunni (provenienti da tutta la penisola e selezionati tra oltre settanta candidati ) erano accompagnati, a Ginevra, dal famoso e noto progettista disegnatore (Ferrari, Lamborghini De Tommaso.. etc) Vincenzo Bellentani, dall’ Ing. Scorcioni Alessandro progettista di veicoli elettrici e accumulatori, dal Prof. Filippo Sala dell’IIS A.Ferrari di Maranello e dalle Coordinatrici e docenti ITS Dott. Giulia Lugli e Maria Chiara  Ruggeri.

La visita al più prestigioso salone dell’automobile era stata preceduta da un incontro con L’Ing.  Mauro Forghieri presso L’IIS A. Ferrari di Maranello sulle tematiche dell’autoveicolo, dell’innovazione e del futuro dell’automobile. L’Ing. Mauro Forghieri è stato letteralmente bombardato da una miscela ibrida di domande tra memoria e futuro.

Alunni e docenti hanno  partecipato, in concomitanza con la giuria ufficiale alla votazione dell’auto dell’anno  analizzando e valutando attraverso cinque parametri : Design; Contenuto Tecnologico; Sicurezza; Motorizzazione; Rapporto qualità prezzo;  Le sette finaliste:  Alfa romeo Giulia; Citroen C3,Mercedenz-Benz Classe E; Nissan Micra ; Peugeot 3008; Toyota C-Hr; Volvo S90/V90. Per i cinquanta studenti ITS l’ auto dell’ anno è risultata l’Alfa Romeo Giulia mentre per la Giuria Europea si è classificata la secondo posto ed ha vinto La Peugeot 3008.

Il Salone di Ginevra è lo show più ricco e prestigioso dell’anno con le sue 126 anteprime ( 99 debutti mondiali e 27 Europee ), 180 espositori e con 700.000 visitatori previsti, di cui il 50% con meno di 35 anni. Anche il nostro gruppo di cinquanta alunni ITS Maker con meno di vent’anni ha contribuito a mantenere la media.

Il Tour  del Salone  attraverso i 106 mila metri quadri espositivi è partito dalla nuova stella di casa Alfa Romeo, la STELVIO , per concludersi nei metri quadri  stratosferici  di casa nostra della 812 SUPERFAST FERRARI la più potente e sofisticata granturismo mai prodotta e della HUARY PAGANI Roadster incontrando sul nostro  cammino stellato Maserati, Lamborghini, Mc Laren, Aston Martin, Bugatti, Porshe, Jaguar, Alpine etc.

Svizzera fa rima con.. Soldi per cui il salone di Ginevra è senza pudore nel presentare modelli di Supercar da ben oltre il milione di euro cadauno che non vedremo mai in vendita in  nessuna concessionaria perché già prenotate e vendute ancor prima della produzione, produzione mai di serie ma in piccoli lotti non ripetibili. Non mancano in mostra auto dal prezzo più abbordabile apartenenti al segmento B (si calcola che oltre il 20% dei visitatori del salone acquisterà un auto nuova nell’anno in corso), Dacia, Skoda, Citroen, Ford, FCA, Renault, Seat , Toyota, WolsKswagen, Peugeot, Nissan e  altri marchi d’ oriente presentano modelli di autoveicoli che  definirei ex-utilitarie, ex -citycar perché sempre più muscolari, maggiorate di centimetri  nelle tre dimensioni  con sistemi e connessioni d’avanguardia, strumentazioni innovative e spesso in versione ibrida.

Suv e Crossover,invece,  sostenuti dalla risposta del mercato (un auto su quattro è un SUV-Crossover),sempre più alti, con design sportivo-agressivo sono veri protagonisti hanno marchi  assai noti, Nissan  Mercedes, BMW, Jeep, Kia, Nissan, Audi, Maserati, Land Rover, RangeRover, Wolkswagen, Infiniti, Ford,GM… solo per citarne alcuni e lasciano intendere che milioni di loro clienti presto vivranno nel deserto , su piste impraticabili, in valli irraggiungibili molto lontano da strade asfaltate e centri abitati. Comunque…con grande rilancio dell’industria dei motori.  I Concept  presenti al salone che anticipano ll futuro , futuro spostato sempre in avanti , sicuramente elettrico, guidatore al centro del veicolo e probabilmente ..in volo!! (Pininfarina-Fittipaldi, H600 ;Giugiaro Techrules; Peugeot instinct Concept; Nissan V2g,I-Tril  Toyota, Porshe Mission-E , Dendobrium Vanda electris  e.. Auto Volante: Airbus Pop.Up 2030).

I veicoli ibridi si presentano al salone sempre un po’ più “ elettrici”  in versione plug.in con la spina ,Toyota sempre  apripista con il sistema misto serie-parallelo, seguita da BMW, Citroen; Porshe etc.

I veicoli elettrici “puri” (Nissan;BMW; Renault..etc), grazie a sistemi elettronici sempre più sofisticati di gestione e caratteristiche degli accumulatori  hanno tutti notevole autonomia di kilometraggio, ma nemmeno con autonomie di quattrocento kilometri, (BMW, Renault),  sembrano interessare  il mercato, anche per l’eccessivo prezzo, il cliente ripiega volente o nolente sul veicolo tradizionale a  puzza& rumore . are ancora lontano l’obiettivo dei 95 grammi di CO2 x Km da raggiungere nel 2020. Degno di nota il fatto che la stragrande maggioranza dei veicoli appartenga alla  classe energetica G. Scheda della Classe energetica obbligatoriamente esposta (simile agli elettrodomestici tanto per intenderci) a fianco di ogni vettura.

A macchia di leopardo tra i diversi padiglioni si scoprono nicchie e chicche da nomi esotici e sconosciuti ma non si può sfuggire all’insistente sensazione che nomi, marchi e modelli impronunciabili e irricordabili Wuling Hongguaang, Geeley auto, Great Wall Motor dovranno presto essere più o meno forzatamente memorizzati anche solo in considerazione del fatto che sul mercato Cinese nel 2016 sono state vendute 28 milioni di vetture !!!.

Ritrovarci all’uscita dal salone di Ginevra, abbagliati ancora dalle migliaia di fari presenti all’interno e da un sole splendente sulle cime innevate intorno a noi ..MA…. Immediatamente in coda , ci ricorda che in Europa sono state vendute oltre 15 milioni di vetture nell’anno 2016, e molte di loro amano probabilmente  ritornare sul luogo dove sono… venute alla luce…

(Prof. Filippo Sala – Coordinatore Corso Laboratorio Prototipi IIS A. Ferrari Maranello)




Linea Radio Multimedia srl • P.Iva 02556210363 • Cap.Soc. 10.329,12 i.v. • Reg.Imprese Modena Nr.02556210363 • Rea Nr.311810
Tutti i loghi e marchi contenuti in questo sito sono dei rispettivi proprietari.
supplemento al quotidiano Sassuolo2000.itReg. Trib. di Modena il 30/08/2001 al nr. 1599 - ROC 7892 • Direttore responsabile Fabrizio Gherardi
Il nostro news-network: Sassuolo 2000 - Modena 2000 - Bologna 2000 - Reggio 2000 - Carpi 2000 - SassuoloOnLine
© 2017 · RSS PAGINA DI MODENA · RSS ·
• 15 query in 0,297 secondi •