Home Modena Europa Servizi di Reggio Emilia (Uninvest Holding): un mezzo per la mobilità...

Europa Servizi di Reggio Emilia (Uninvest Holding): un mezzo per la mobilità gratuita dei più deboli sarà garantita al Comune di Firenze


mezzo-Europa-ServiziIl taglio dei finanziamenti da parte di Stato e Regioni sta mettendo in ginocchio le casse delle amministrazioni pubbliche, costrette, giocoforza, a dover tagliare i servizi alla persona per ragioni di budget.

Federico Gianassi è il Presidente del Quartiere 5 di Firenze che occupa la parte nord ovest della città e conta 110.000 abitanti. A lui abbiamo chiesto com’è la situazione nel suo quartiere:

“Lavoriamo in campo sociale e sanitario e gli interventi su disabilità e assistenza alle persone svantaggiate sono realizzati in un sistema integrato tra regione e comune attraverso la società della salute. questo consente di ottimizzare i percorsi e i progetti. Nel nostro quartiere in particolare abbiamo aumentato le risorse dedicate a scuola e sociale nonostante le difficoltà. Lavoriamo con gli assistenti sociali del comune e in sinergia con il mondo dell’ associazionismo in rete. Presso ogni quartiere di Firenze infatti esiste la rete di solidarietà attraverso la quale quartiere e associazioni, ognuna con competenze specifiche, programmano e offrono i servizi”.

In quest’ottica di sussidiarieta’ la società Europa Servizi, che opera con il patrocinio di Amministrazioni Comunali e Provinciali, sta realizzando, con la collaborazione dei Quartieri 4 e 5 del Comune di Firenze, un’ importante iniziativa di mobilità gratuita a favore dell’Associazione 0-0 Italia Onlus, che fornisce mobilità a disabili, e anziani e supporto ai bambini malati. Il mezzo che verrà consegnato all’Associazione fiorentina è un Fiat Scudo completamente attrezzato per questa tipologia di trasporti, con elevatore omologato a norma di legge per il trasporto di sedie a rotelle e verrà concesso alla Misericordia in comodato gratuito per 4 anni, dando la possibilità all’Ente di non avere costi o spese per l’acquisto, il mantenimento e la manutenzione del mezzo. Il finanziamento del progetto e la conseguente attivazione del servizio avviene grazie alla possibilità data agli imprenditori locali di affittare superfici sulla carrozzeria del veicolo in cui inserire la denominazione della propria attività.

A fronte del taglio dei finanziamenti pubblici per i servizi alla persona, cosa pensa relativamente al gioco di squadra pubblico privato per dare servizi ai cittadini?

“Vediamo molto positivamente le sinergie tra pubblico e privato. Il principio di sussidiarieta col privato è fondamentale. A Firenze c’è un rapporto forte tra pubblico e privato con coperative e volontariato e cerchiamo sempre di potenziare queste sinergie. Tra l’altro il comune di Firenze sta lavorando con alcuni progetti in cui chiediamo sponsorizzazioni ai privati per il rafforzamento dei servizi alla persona nella nostra citta’”.

 

 

(immagine d’archivio)