Home Attualita' Sequestro ex Cisa-Cerdisa: l’Assessore Severi, “In attesa degli esiti delle procedure già...

Sequestro ex Cisa-Cerdisa: l’Assessore Severi, “In attesa degli esiti delle procedure già avviate. Abbattimento dei capannoni, bonifica e progetto di riqualificazione rimangono priorità”


rifiuti_cisacerdisa“Sia per l’area Ex Cisa Cerdisa di via statale 42, sia per quella di via Mazzini – circonvallazione est, l’Amministrazione comunale ha avviato, rispettivamente nell’aprile del 2011 e nel maggio 2012, in collaborazione con gli enti proposti e la proprietà, tutte le procedure necessarie e previste per la verifica e la valutazione dello stato di conservazione delle coperture in amianto e preliminari alla bonifica e alla riqualificazione dell’area.

Per quanto riguarda l’area ubicata in via Mazzini, da più di un anno sono state avviate le verifiche sulla documentazione inviata, su richiesta, dalla proprietà al Comune e dal Comune all’Ausl, in merito allo stato di conservazione delle coperture in amianto e delle cui risultanze siamo in ancora in attesa.

Prendiamo atto dei risultati emersi dall’operazione regionale della Guardia di Finanza che hanno interessato anche l’area ex-Cisa Cerdisa e che hanno comportato il sequestro di una parte dell’area stessa. Il Comune continuerà, nell’ambito delle proprie competenze, a farsi parte attiva in tutte le procedure che seguiranno. L’obiettivo prioritario dell’Amministrazione è garantire la salute pubblica e porre tutte le condizioni affinché si proceda, in sicurezza, ad una bonifica attesa da decenni, elemento necessario e preliminare alla riqualificazione del comparto che dopo venti anni di immobilismo, questa Amministrazione ha assunto come progetto strategico e fondamentale per la città”