Home Cronaca Sassuolo: giro di vite contro l’accattonaggio molesto

Sassuolo: giro di vite contro l’accattonaggio molesto


Giro di vite da parte dell’Amministrazione Comunale di Sassuolo contro l’accattonaggio molesto. A seguito di un paziente lavoro da parte della Polizia Municipale di Sassuolo guidata dal comandante Stefano Faso seguendo le direttive dell’Assessorato ala Sicurezza impegnato sin dal suo insediamento in questa campagna, gli agenti in divisa ed in borghese, hanno identificato, sanzionato ed allontanato i tanti cittadini extracomunitari che affollavano i due parcheggi degli ipermercati Esselunga e Panorama. Già da alcuni giorni non si segnalano quasi più presenze indesiderate.

La presenza di persone che, in maniera molesta ed insistente, chiedevano l’elemosina nei due parcheggi spesso frequentati da donne sole o anziani, era stata più volte segnalata dai fruitori dei due ipermercati: il lavoro di controllo ed allontanamento è stato eseguito in maniera contemporanea proprio per evitare che, queste persone, si allontanassero semplicemente di pochi metri da un parcheggio all’altro.

Analoga attività è stata svolta anche durante il mercato del martedì e del venerdì. In passato i due giorni di mercato vedevano l’arrivo di numerosi extracomunitari che arrivavano a Sassuolo da tutta la provincia; l’applicazione costante di quanto previsto sia nel regolamento di Polizia Urbana ( art. 61 , sanzione di Euro 56 ) che nell’Ordinanza sindacale nr.145/2009 ( Sanzione di Euro 100) in tema di accattonaggio, ha dato i frutti sperati: gli interventi, ormai sporadici, si rivolgono ad occasionali cittadini extracomunitari residenti a Sassuolo che, nondimeno, vengono sanzionati.