Home Modena Modena: al via il mese della prevenzione alcologica

Modena: al via il mese della prevenzione alcologica


Conta i bicchieri perché contano”. È questo il titolo della campagna che, in occasione del mese di prevenzione nazionale dei rischi e problemi legati al consumo di alcol, sarà realizzata a partire da aprile in tutta la provincia di Modena.

L’iniziativa, giunta all’ottava edizione, vedrà impegnati in particolare i medici di medicina generale che, all’interno degli ambulatori, forniranno informazioni sui rischi dell’alcol con specifiche consulenze, materiale informativo, invii ai servizi alcologici e ai gruppi di auto aiuto. L’obiettivo è facilitare il dialogo fra medico e paziente, in modo da favorire una diagnosi precoce e un tempestivo coinvolgimento dei servizi.

L’iniziativa è promossa dai Centri alcologici dell’Azienda USL di Modena e dall’Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico di Modena, insieme alle sezioni modenesi della FIMMG (Federazione Italiana Medici di Medicina Generale) e della SIMG (Società Italiana di Medicina Generale), a MGForm (Scuola provinciale modenese della medicina generale Ghassan Daya) e alle associazioni di auto-aiuto Alcolisti Anonimi, ACAT, Al-Anon. La campagna, organizzata nell’ambito del Programma interaziendale “Comunicazione e promozione della salute”, è sostenuta da Conferenza Territoriale Sociale e Sanitaria, Ordine dei Medici, Ordine dei Farmacisti, Farmacie Comunali di Modena, Federfarma Modena e Società Italiana di Alcologia.

I numeri sull’abuso di alcol restano preoccupanti anche nella nostra provincia. Proiettando i dati nazionali sul territorio della provincia di Modena, si stima che assumano alcol almeno una volta al mese circa 380 mila persone; i consumatori a maggiore rischio sono almeno 80 mila; i bevitori con problematiche alcolcorrelare di rilevanza clinica sono circa 25 mila; i consumatori con disturbo di dipendenza alcolica sono 8 mila. L’Azienda USL di Modena, anticipando gli orientamenti regionali, ha in fase di realizzazione un progetto alcol quadriennale 2007-2010, strutturato in sottoprogetti che prevedono specifici obiettivi da raggiungere per potenziare e qualificare l’offerta di interventi e programmi nell’area della prevenzione e cura dei disturbi alcolcorrelati.

Nel 2008 i sette Centri alcologici del Settore Dipendenze Patologiche dell’Azienda USL di Modena hanno svolto interventi a favore di utenti con disturbi da uso di alcol: 810 persone sono state prese in carico con programmi di cura e riabilitazione, tra queste 216 sono nuovi utenti (10,2% in più rispetto all’anno precedente). L’utente del Centro alcologico è maschio nel 73,5 % dei casi e femmina nel 26,5%. La bevanda alcolica prevalentemente assunta è il vino (65,2% dei casi), seguita dalla birra (22,7%) e dai superalcolici (10,0%).

Il vero nodo problematico è da sempre rappresentato dalla necessità di una diagnosi il più precoce possibile, così da evitare l’invio al Centro Alcologico in fase avanzata del problema con conseguenti minori possibilità riabilitative. Si stima che circa l’80% degli assistiti consulti il medico di famiglia nell’arco dell’anno e che di questi circa il 20% abbia un consumo di alcol “a maggiore rischio”. L’ambulatorio dei medici di medicina generale rappresenta, perciò, uno dei principali punti di contatto con i pazienti che consumano alcol in maniera incongrua. Numerosi studi nazionali e internazionali dimostrano che una diagnosi precoce e un intervento breve e mirato sul consumo di alcol da parte del medico di medicina generale portano almeno nel 15% dei casi ad una consistente e duratura riduzione dei consumi alcolici, con prevenzione delle problematiche alcol-correlate.

Chi ha bisogno di aiuto o di un consiglio può rivolgersi al proprio medico di famiglia, ai Centri alcologici dell’Azienda sanitaria o ai gruppi di auto-aiuto attivi sul territorio.
Centri alcologici dell’Azienda USL di Modena
Distretto di Modena: Tel. 059/436139
Distretto di Carpi: Tel. 059/659921
Distretto di Castelfranco Emilia: Tel. 059/929357
Distretto di Mirandola: Tel. 0535/602434
Distretto di Pavullo: Tel. 0536/309721
Distretto di Sassuolo: Tel. 0536/863658
Distretto di Vignola: Tel. 059/7574650
Associazioni di auto-aiuto
Alcolisti Anonimi: Tel. 333/4208029
Associazione Club Alcolisti in Trattamento:
Modena, Castelfranco E., Vignola – Tel.388/6066996
Sassuolo, Pavullo – Tel. 338/7761454
Carpi, Mirandola – Tel. 340/9432642
Al.Anon: Tel. 02/504779

Per maggiori informazioni s ito internet del Programma Promozione della Salute.