Home Reggio Emilia Sistema Salute Reggio Emilia: indagine Seat Pagine Gialle

Sistema Salute Reggio Emilia: indagine Seat Pagine Gialle


Seat Pagine Gialle, uno dei principali operatori a livello mondiale nel settore della pubblicità direttiva multimediale con un’offerta “carta-telefono-internet”, in occasione della distribuzione delle nuove PagineGialle che contengono le “Pagine della Salute”, presenta i risultati dell’indagine 2008 sul Sistema della Salute a Reggio Emilia, una fotografia
dell’offerta locale attraverso l’analisi degli operatori presenti nelle categorie attinenti sugli elenchi telefonici.

Ad un primo livello di analisi, tra le categorie di operatori selezionate, le tre più numerose sono
risultate essere: i medici generici e specialisti (483), i dentisti (332) e le farmacie (138).
Per dinamicità, invece, spiccano gli studi di psicologia e psicoanalisi, cresciuti anno su anno del 17%, le associazioni di volontariato e solidarietà, che hanno fatto registrare un +9%, e gli studi di fisiokinesiterapia e fisioterapia, +7%.
Passando ad osservare nel dettaglio il tessuto di servizi per la salute offerti a Reggio Emilia
riscontriamo un’offerta particolarmente ricca di ben 1431 operatori, tra cui – oltre ai già citati medici, dentisti e farmacie – 124 laboratori odontotecnici, 119 laboratori veterinari, 83 case di riposo, 50 ambulatori e consultori, 19 case di cura e cliniche private, 18 centri di analisi, 14 ospedali, 7 strutture di pronto soccorso, 2 scuole per portatori di handicap e rieducazione e una A.S.L. Il relativo indotto, in termini di apparecchiature e prodotti medicali, è formato da 238 operatori, tra cui: 120 negozi di occhiali e lenti a contatto, 64 negozi di articoli di ortopedia e medico-sanitari, 21 fornitori di apparecchi medicali ed elettromedicali, 8 di medicinali e altri prodotti farmaceutici, 8 di apparecchi per odontoiatria e 6 di apparecchi acustici per sordità.
Tra le curiosità rilevate nell’ambito dell’indagine Seat sul territorio di Reggio Emilia si segnalano
operatori specializzati nelle medicine alternative, a testimonianza del crescente interesse per
soluzioni di cura non convenzionali: sono 4 gli studi che si occupano di omeopatia, 2 quelli di
agopuntura.

“Pagine della Salute” è una guida pratica alle grandi e piccole emergenze sanitarie, pubblicata
all’interno delle PagineGialle, realizzata dal settore Salute del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, disponibile anche su internet sia sul sito www.ministerosalute.it sia su quello www.paginegialle.it. La guida fornisce anche utili suggerimenti su come “guadagnare salute” attraverso pillole informative sulla prevenzione del tabagismo, sull’abuso di alcol, sulla promozione dell’attività fisica e sulla corretta alimentazione. Completano le informazioni i recapiti telefonici utili nei casi di emergenza e le indicazioni su che cosa dovrebbe contenere l’armadietto del primo soccorso in casa.
“Da oltre 40 anni, le PagineGialle, sono lo strumento ideale per veicolare con efficacia informazioni utili ai cittadini – ha dichiarato Sergio Bonelli, Responsabile Marketing Prodotti Print di SEAT Pagine Gialle – grazie alla frequenza quotidiana di consultazione e alla diffusione capillare nelle case di tutti gli italiani”.

Il Gruppo SEAT Pagine Gialle è uno di principali operatori a livello mondiale nel settore della pubblicità direttiva multimediale con
un’offerta “carta-telefono-internet”, con prodotti high tech per internet, per la navigazione ortofotometrica e satellitare e con strumenti
complementari di comunicazione come il one-to-one marketing. Da oltre 80 anni SEAT Pagine Gialle propone servizi di informazione, strumenti di reperibilità e di comunicazione. E’ una storia di
successo costruita su un marchio conosciuto da tutti gli italiani, su una rete commerciale di oltre 2.000 persone, su una tecnologia in costante evoluzione, su un database di 15 milioni di famiglie e 3,8 milioni di operatori economici (dati 2007), e su una vasta gamma prodotti che garantisce la disponibilità di un vero “sistema” integrato di comunicazione a circa 600mila Clienti italiani: 65 milioni di volumi distribuiti nelle case e negli uffici (dati 2007), 35 milioni di chiamate directory assistance (dati 2007) e 343 milioni di visite sulle directories Internet (dati 2007) mettono in contatto persone e aziende, esigenze e soluzioni e favoriscono gli scambi economici
.