Home Lavoro Modena: disabili e lavoro, contributi per inserimento

Modena: disabili e lavoro, contributi per inserimento


E’ di 423 mila euro il fondo messo a disposizione delle imprese dalla Provincia di Modena per favorire l’impiego dei disabili con l’obiettivo di promuovere nuovi inserimenti lavorativi e per qualificare gli inserimenti già effettuati.

Le risorse sono quelle del Fondo regionale per l’occupazione dei disabili con diverse modalità e scadenze per presentare le domande: per l’attività di tutoraggio e per la mobilità e il trasporto di lavoratori disabili i progetti sono finanziati man mano che vengono presentati (“just in time”) e fino al 28 febbraio 2007; le domande per l’adeguamento delle postazioni di lavoro e per l’integrazione lavorativa delle fasce deboli, invece, vanno presentate entro il 29 dicembre di quest’anno per la definizione delle graduatorie.

Le caratteristiche e i requisiti delle iniziative finanziabili e le tipologie di soggetti che possono accedere ai contributi sono contenuti negli avvisi pubblici consultabili sul sito Lavoro Provincia. Informazioni: tel. 059 209059 e 209063 – e-mail.

Alle aziende, in modo prioritario rispetto alle cooperative sociali, viene offerto un sostegno fino a cinquemila euro per l’attività di tutoraggio svolta dai dipendenti nell’ambito dei progetti personalizzati di nuovi inserimenti lavorativi di persone disabili. Sono ammesse a contributo le assunzioni a tempo indeterminato (nel caso di disabili psichici anche a tempo determinato ma per almeno 12 mesi) effettuate nel periodo tra maggio 2006 e febbraio 2007. Il budget complessivo per il tutoraggio è di 150 mila euro, 70 mila dei quali sono riservati a iniziative riguardanti disabili psichici.

Anche per le iniziative dirette a garantire la mobilità e gli spostamenti dei lavoratori disabili i finanziamenti vengono assegnati con la modalità del “just in time” con un contributo forfettario di 25 centesimi al chilometro, fino a un massimo di tremila euro. Il budget complessivo è di 50 mila euro.
Per l’adeguamento delle postazioni lavorative sono previsti contributi solo per i privati fino a un massimo del 70 per cento del costo degli interventi, dell’acquisto delle strumentazioni o delle spese della relativa attività di formazione. Sono disponibili fondi per 100 mila euro. I contributi per le iniziative per l’integrazione lavorativa di persone appartenenti alle fasce deboli sono destinati alle piccole e medie imprese (100 mila euro) e alle cooperative sociali (23 mila euro) per le assunzioni effettuate in tutto il 2006.