Home Modena ‘Lungo le antiche sponde’: flauti a Villa Emma di Nonantola

‘Lungo le antiche sponde’: flauti a Villa Emma di Nonantola


Si apre con la “Primavera” di Vivaldi il concerto “Suoni della natura” proposto dal Quartetto di flauti Elaine Shaffer stasera alle 21, a Villa Emma di Nonantola (in via Mavora 39) nell’ambito di “Lungo le antiche sponde”.

Lo spettacolo, un divertimento musicale tra Ottocento e Novecento, continua con brani di Smetana, Casterede, “Il volo del calabrone” di Rimsky Korsakov, i “Girasoli” di Valeria Temporini, per concludersi con un divertimento jazz di Guiot.

La rassegna, che comprende 13 concerti tutti a ingresso libero, è promossa dalla Provincia di Modena, dall’Unione Comuni del Sorbara e dai Comuni di Ravarino, San Cesario, Bastiglia, Nonantola, Bomporto e Spilamberto con il contributo della Regione e la direzione artistica di Davide Burani e Andrea Candeli. In caso di maltempo, il concerto si svolgerà al cinema teatro Massimo Troisi in viale Rimembranze.

Il Quartetto Elaine Shaffer, intitolato alla famosa flautista americana allieva di William Kincaid, è costituito da Comaci Boschi, Anna Mancini, Corinna Trasatti ed Elisa Zilioli che hanno una vasta esperienza di musica da camera e hanno suonato con prestigiose orchestre: dalla Toscanini a Milano Classico, dalla Filarmonica italiana, all’Orchestra dei Pomeriggi musicali.
Anna Mancini, primo flauto, dopo il diploma a pieni voti al Conservatorio Verdi di Milano ha ottenuto il diploma d’onore all’Accademia Chigiana di Siena con Severino Gazzelloni per perfezionarsi a Vienna con Wolfang Schulz, a Venezia con Renate Greiss e a Basilea con Aurèle Nicolet.