Home Mostre Concluso il concorso ‘6000 caratteri per un museo’

Concluso il concorso ‘6000 caratteri per un museo’


C’è il viaggio della giovane Patrizia nel futuro alla ricerca di cinque piume magiche, la storia del custode Vin nella stanza dei mostri, l’avventura della moneta romana, la visita alla Pinacoteca nazionale di Bologna di un vecchio contadino, e molte altre storie ancora, tutte legate e ispirate ai musei dell’Emilia-Romagna.


Sono i 15 racconti finalisti del concorso di scrittura “6000 caratteri per un museo” indetto dall’Ibc, l´Istituto per i beni artistici e culturali della Regione Emilia-Romagna, in collaborazione con l’Associazione Cooperative di Consumatori del distretto Adriatico e con l’Ufficio scolastico regionale per l’Emilia-Romagna.

Quindici storie “da museo” racchiuse rigorosamente in 6mila battute, per altrettanti scrittori improvvisati e molto diversi tra loro per età e interessi. Nell´elenco degli autori premiati ci sono infatti gli studenti, ma anche gli insegnanti, un farmacista, un bancario, un giornalista, un operaio, un impiegato, tutti uniti dalla comune passione per i musei e per la scrittura. Il concorso “6000 caratteri per un museo” ha dato loro la possibilità di sperimentare un modo nuovo per raccontare anche qualcosa di sé, partendo da uno dei tanti musei che segnano la storia della cultura e del paesaggio in Emilia-Romagna.

“Si tratta di un´iniziativa positiva – ha detto l´assessore regionale alla cultura Alberto Ronchi – che rivitalizza i musei, fornendo nuovi stimoli per una fruizione più attenta”.
“Il progetto – ha aggiunto Ronchi – ha inoltre il merito di dare spazio alla creatività, soprattutto giovanile, di cui abbiamo bisogno per portare nuove energie nel panorama culturale regionale”.

I 15 racconti finalisti, sugli oltre 100 partecipanti, sono stati selezioni dalla giuria composta da Vincenzo Bagnoli, redattore della Società editrice il Mulino, dalla giornalista Cinzia Dal Maso, da Michela Gallio, collaboratrice di Rcs MediaGroup e da Ezio Raimondi, presidente dell’Ibc.
I racconti verranno pubblicati nel dossier del n. 4/2005 della rivista “Ibc”, ma possono essere letti fin d’ora on line sul portale dell´Ibc.