Home Economia Modena: PMI, occupazione I° semestre in leggero recupero

Modena: PMI, occupazione I° semestre in leggero recupero


Così come era stato per il primo trimestre (il peggiore negli ultimi cinque anni), anche l’andamento dell’occupazione nelle aziende con meno di 50 dipendenti nel primo semestre 2005 si manifesta come uno dei peggiori nella serie storica elaborata da CNA.

Il dato, che si riferisce a 1.302 imprese per 8.249 addetti, si è attestato al +2,3% (rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente), palesando timidi segnali di recupero soprattutto in settori chiave della nostra economia.

Per l’ennesima volta si registra un andamento profondamente diverso da settore a settore. Il rilievo più incoraggiante arriva senza dubbio dalla meccanica, il settore trainante della nostra economia, che passa dal +3,3% del 2004 al +6,2% del 2005.

Anche a livello geografico la situazione appare notevolmente differenziata. Abbiamo infatti zone dove si marcano aumenti rilevanti (è il caso dell’Appennino e, soprattutto, dell’area Nord e di quella di Sassuolo, che vanta il miglior risultato territoriale), altre in cui addirittura il saldo assunti/licenziati è negativo.

Anche l’economia modenese nelle imprese con meno di 50 dipendenti, dunque, sembra mostrare qualche timido segnale di ripresa. Particolarmente significativa è la tenuta di settori portanti per l’economia modenese quali l’alimentare e, soprattutto la meccanica. Si tratta, però, di numeri da interpretare con cautela.
Vale la pena, in ogni caso, sottolineare come decisivo sia ancora il peso dell’industria manifatturiera. E’ quindi importante stimolare lo sviluppo di questo settore sostenendo le filiere produttive con adeguati interventi di sostegno finanziario, formativo ed infrastrutturale.